Cloud e industria, la sfida tedesca di AWS

Il mercato del cloud computing sta crescendo rapidamente. Il leader di mercato Amazon ha trovato un modo per tenere a distanza gli inseguitori Microsoft e Google. Da Volkswagen a Walmart, da RWE a Netflix, le big corporation utilizzano l’infrastruttura di Amazon Web Services (AWS), Microsoft o Google per collegare in rete le loro fabbriche e catene di fornitura, per valutare i dati dai contatori di elettricità o per trasmettere i film. L’anno scorso, il business dell’infrastruttura cloud è cresciuto del 47%, raggiungendo gli 80 miliardi di dollari, secondo le stime di Canalys. Il cloud è la spina dorsale del moderno sistema economico digitale, afferma Axel Oppermann, a capo di Avispador.

La concorrenza è agguerrita. Tra dieci o 20 anni, la maggior parte delle aziende non avrà più i propri data center “, ha dichiarato il boss di AWS Andy Jassy in un’intervista a Handelsblatt. La maggior parte andrà nel cloud. I segmenti di mercato in cui AWS è attiva valgono complessivamente trilioni di dollari”.

AWS è il numero uno nel settore. “Resteremo di gran lunga il leader del mercato”, ha assicurato Jassy al quotidiano tedesco. Il concorrente Microsoft, tuttavia, sta recuperando terreno. Il gruppo investe miliardi nei data center e beneficia dei suoi stretti rapporti con le aziende. La rilevanza strategica di Microsoft nel cloud è superiore alla sua quota di mercato “, afferma Oppermann. Anche Google e IBM sono in corsa. Per rispondere ai competitor, AWS intende rafforzare le sue relazioni con importanti clienti come Volkswagen e BMW.

Per molto tempo c’è stato scetticismo sulla nuvola in Germania. Le aziende si preoccupavano dei loro dati e preferivano tenerlo nei propri data center. Ma i tempi sono cambiati: le aziende, le PMI e le start-up utilizzano i servizi IT dalla nuvola di dati. Secondo uno studio dell’associazione IT Bitkom, la cifra era del 73% l’anno scorso. Molti lo considerano un prerequisito per la digitalizzazione. Volkswagen, ad esempio, vuole mettere in rete tutti i suoi impianti di produzione.

Da server e database a controllo di fabbrica e amministrazione del personale: molti componenti dell’IT oggi sono già disponibili tramite il cloud computing. Il capo della AWS, Jassy, ​​è convinto che “solo le attività in cui la vicinanza è importante – in una fabbrica, per esempio – saranno fatte sul posto in futuro”. La maggior parte andrà nel cloud. L’industria IT sta quindi affrontando una rivoluzione e i fornitori stanno lottando per vincere. Amazon è da tempo coinvolto nel cloud computing. La direzione del rivenditore online ha scoperto che, man mano che i team sviluppavano nuovi servizi, impiegavano molto tempo per sviluppare la propria infrastruttura IT, pertanto l’azienda ha sviluppato alcuni elementi a cui tutti i dipendenti potevano accedere.

Nel 2006, la società ha iniziato a offrire questi servizi a clienti esterni, disponibili con un semplice click. Andy Jassy ha guidato il team fin dall’inizio e ufficialmente è diventato amministratore delegato nel 2016. Quello che era iniziato come un piccolo progetto ora è un business gigantesco. Amazon Web Services (AWS), la divisione cloud del gigante di Internet, genera quasi le stesse entrate del gruppo di software tedesco SAP e sta crescendo rapidamente come una start-up. In vista di questo successo, anche altre aziende IT hanno riconosciuto l’opportunità e costruito le proprie piattaforme. Oggi, AWS e Microsoft sono i maggiori fornitori nel mondo occidentale, seguiti da Google e IBM.

Le aziende noleggiano infrastrutture, in gergo tecnico parliamo di Infrastructure as a Service (IaaS): potenza di calcolo e spazio di archiviazione, ma anche software di sicurezza e algoritmi per l’intelligenza artificiale. Questo segmento del mercato cloud sta crescendo più velocemente. Esistono, ad esempio, programmi applicativi dal cloud di dati,  Software as a Service (SaaS), come Salesforce, Workday e ora anche SAP.

Questa infrastruttura gioca un ruolo decisivo per le aziende nella modernizzazione della loro IT, afferma Axel Oppermann, responsabile della casa di analisi di Avispador: “Tutto è costruito sul cloud: per l’analisi dei dati macchina, lo sviluppo di un’app o di nuovi servizi per prodotti come le auto collegate in rete, i servizi cloud sono l’elemento di collegamento.

AWS è ancora oggi il leader di mercato nel mercato delle infrastrutture. Jassy vuole espandere questa posizione – da un lato con numerose nuove funzioni, e dall’altro con una maggiore attenzione alle grandi aziende.