Monaco sceglie il 5G di Huawei come infrastruttura principale

Il Principato di Monaco, scrive il sito Tecnhode.com, è il primo Paese in Europa a coprire l’intera area con una rete 5G dotata di apparecchiature Huawei, dando al gigante delle telecomunicazioni di Shenzhen l’opportunità di mostrare i propri prodotti a più governi e autorità europee. Monaco non fa parte della Ue, ma mantiene relazioni strette, usa l’euro e ha abolito i controlli alle frontiere con l’Unione. “Ci consente di creare una vetrina in un certo numero di aree, in particolare collegando lo sviluppo 5G a questo stato intelligente”, ha detto il vicepresidente di Huawei, Guo Ping

Monaco Telecom, di proprietà di un miliardario francese, ha firmato l’accordo con Huawei a settembre dichiarando di aver preso tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza della rete. Una mossa, quella del Principato, che avviene mentre la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina esplode con le offerte 5G di Huawei nell’occhio del ciclone e mentre l’Europa fatica a prendere una strada univoca.