Germania e Francia contro i colossi Usa del cloud

Germania e Francia stanno introducendo un progetto sostenuto dal governo per sviluppare l’infrastruttura cloud europea nel tentativo di aiutare i fornitori locali a competere con i giganti della tecnologia degli Stati Uniti, che dominano il mercato cloud globale.

Come spiega il Wall Street Journal, Amazon.com Inc. e Microsoft Corp. hanno criticato l’iniziativa annunciata questa settimana, denominata Gaia-X (leggi qui per sapere di che si tratta), affermando che il progetto limiterà i servizi di dati lungo i confini nazionali.

La portata di Amazon, Microsoft e altri giganti statunitensi preoccupa i politici e i dirigenti europei. Le aziende in Germania e Francia, le potenze economiche del continente e in altri paesi dell’Unione Europea sono preoccupate di dipendere dai fornitori di tecnologia che devono conformarsi al Cloud Act degli Stati Uniti.

La legge del 2018 impone alle aziende americane di fornire alle forze dell’ordine i dati personali dei clienti su richiesta, anche quando i server contenenti le informazioni sono all’estero.
“Non c’è risposta alla domanda sulla sicurezza dei nostri dati”, ha dichiarato Frank Melzer, Chief Technology Officer di Festo AG, una società tedesca che produce robot e altri prodotti industriali, questa settimana in una conferenza digitale tedesca in cui Gaia-X era annunciato.

I fornitori di servizi cloud che partecipano a Gaia-X dovranno certificare ai propri clienti aziendali che le loro informazioni rimangono al sicuro e fornire garanzie su dove sono archiviate e su come vengono elaborate. La partecipazione al progetto richiederebbe ai fornitori di servizi cloud di utilizzare gli stessi standard, consentendo alle aziende di spostare facilmente i propri dati da un fornitore all’altro.
I funzionari del governo francese e tedesco si incontreranno questo mese con le aziende interessate a partecipare e il piano è quello di creare una struttura di governance per l’iniziativa entro la fine dell’anno, ha affermato il ministero dell’economia tedesca Peter Altmaier . Una portavoce ha rifiutato di rispondere.

Alcune società europee che utilizzano grandi fornitori di cloud americani affermano che tali servizi hanno un prezzo più competitivo rispetto ai servizi cloud in Europa, come riportato in precedenza da WSJ Pro.

Gaia-X potrebbe ridurre i costi di transazione standardizzando i contratti e i processi tra fornitori di cloud e clienti, ha affermato il ministero dell’Economia tedesco. Non ha fornito dettagli su quanto i governi prevedono di investire nel progetto.

Gaia-X è una “iniziativa importante”, ma i dettagli su prestazioni, servizi e costi determineranno se i fornitori di cloud europei possono competere con fornitori non europei, un portavoce della banca tedesca Commerzbank SA ha detto a WSJ Pro Cybersecurity in una e-mail. Commerzbank utilizza i servizi cloud di Google e International Business Machines Corp. di Alphabet Inc., ha affermato.

Un altro obiettivo del piano infrastrutturale è aiutare le aziende europee in settori come l’industria manifatturiera e l’assistenza sanitaria nei loro sforzi per sviluppare algoritmi e intelligenza artificiale senza fare affidamento su fornitori di tecnologie straniere, hanno detto funzionari governativi.
“Abbiamo bisogno di qualcosa come un Airbus per l’intelligenza artificiale”, ha detto il ministro dell’economia tedesco Peter Altmaier alla conferenza di questa settimana.
Roberto Viola, un funzionario della Commissione europea incentrato sulla comunicazione e la tecnologia, ha anche confrontato Gaia-X con Airbus SE, il produttore di aerei multinazionale europeo che è il principale concorrente della Boeing Co. con sede negli Stati Uniti.

“L’Europa rimane aperta al mondo, ma con l’ambizione … di avere la sovranità digitale”, ha detto, parlando alla stessa conferenza.
Microsoft e Amazon hanno affermato di essere in grado di ospitare i dati aziendali in modo sicuro e hanno criticato l’approccio dei governi tedesco e francese.

Un portavoce di Microsoft ha affermato che la sovranità digitale è un obiettivo legittimo, aggiungendo, “nell’era del cloud, tuttavia, riteniamo che sia sbagliato definire la sovranità esclusivamente lungo i confini territoriali”. Invece, la sovranità ha bisogno di “la soluzione cloud più potente”.

Microsoft è interessata a partecipare a Gaia-X, ha detto il portavoce.
Il ministero dell’Economia tedesco ha dichiarato che le società extra Ue saranno in grado di prendere parte all’iniziativa se “condivideranno i nostri obiettivi di sovranità e disponibilità dei dati”. Una portavoce del ministero ha rifiutato di commentare se le società con sede negli Stati Uniti possono raggiungere tali obiettivi se rispettare la US Cloud Act.

Un portavoce del fornitore di servizi cloud di Amazon Amazon Web Services ha affermato che il piano di Germania e Francia “rimuove molti dei vantaggi fondamentali del cloud computing per i clienti: limita la libertà di scelta, flessibilità e capacità di scalare a livello globale, senza aumentare la sicurezza”.