PER VOGELS “BIGGER IS BETTER” CON AWS

Più grande è meglio. E’ questa la filosofia dei dirigenti di Amazon che non intendono assolutamente smantellare la sua redditizia unità di cloud computing Amazon Web Services, né lanciare nuove unità aziendali separate man mano che AWS cresce, ha detto il CTO di Amazon Werner Vogels a Business Insider.

“Penso che ci siano grandi sinergie tra vendita al dettaglio e AWS. C’è un grande trasferimento di tecnologia tra i due. Sebbene trattiamo Amazon, il rivenditore, dal punto di vista di AWS, come solo un altro cliente. Perché non puoi avere un trattamento preferenziale”. Dichiarazioni che arrivano dopo le richieste crescenti di sciogliere le grandi aziende tecnologiche come Amazon da parte di esponenti Democratici come il candidato alla presidenza, Elizabeth Warren.

La filosofia di Vogels richiama il famoso diagramma del “ciclo virtuoso” di Jeff Bezos – noto anche come Amazon Flywheel – che il ceo ha disegnato per la prima volta su un tovagliolo nel 2001 e che continua a essere insegnato alle nuove reclute, anche attraverso un video pubblicato sul sito di reclutamento di Amazon da parte del capo di Amazon Retail, Jeff Wilke. Il diagramma mostra come la crescita consente ad Amazon di offrire più prodotti, il che a sua volta aumenta il numero di venditori e clienti sulla piattaforma, consentendo di investire per migliorarla con prezzi e commissioni inferiori. E alimentando, alla fine di questo ciclo, l’ulteriore crescita.

Vogels ha inoltre sottolineato come la crescita di Amazon nel suo insieme sia positiva per AWS perché aiuta a mantenere il talento ingegneristico. Amazon, ha detto, ha un “programma di migrazione” : “Dopo alcuni anni in una squadra, possono effettivamente scegliere un’altra squadra in cui vogliono andare. Ad esempio, potrebbero voler lavorare con i robot dei centri logistici o con gli ingegneri AWS. O alcune persone del team di robotica potrebbero voler venire ad AWS. Quindi c’è anche una grande sinergia internamente “, ha detto.