L’intelligenza articificiale non ha ancora preso piede nelle aziende

La Cina è senza dubbio il leader globale nell’intelligenza artificiale (AI), ma solo il 14% delle aziende del paese utilizza attivamente software di intelligenza artificiale, spiega qui Alain Bénichou, CEO del business della Grande Cina di IBM.
 
Citando una ricerca di IBM, Bénichou ha affermato che il tasso di adozione in Cina è superiore alla media globale, ma non è ancora così elevato come previsto.
 
“C’è ancora molta strada da fare”, ha detto Bénichou martedì alla conferenza East Tech West della CNBC nel distretto di Nansha a Guangzhou, in Cina. “Quando pensi alle aziende, solo il 14% delle aziende utilizza attivamente l’IA in tutto ciò che fa”.
 
La Cina e gli Stati Uniti producono più specialisti dell’intelligenza artificiale rispetto a qualsiasi altro paese, ma Bénichou afferma che c’è mancanza di talento nelle aziende cinesi.
 
C’è un “problema con le competenze”, ha detto l’uomo d’affari francese, aggiungendo che le persone devono essere qualificate o riqualificate. “Non hai le competenze, quindi è davvero una trappola”, ha detto a Nancy Hungerford della CNBC.
 
Molte aziende cinesi stanno anche lottando per andare oltre la prova della fase concettuale, ha affermato Bénichou, sostenendo che “non conoscono il business case” o come “instillare valore” nei dati in loro possesso.
 
Una mancanza di fiducia nell’intelligenza artificiale sta trattenendo anche alcune società cinesi, ha affermato Bénichou, aggiungendo che i sistemi di intelligenza artificiale delle imprese devono essere spiegabili e trasparenti.
 
“Se non hai fiducia, non avrai un’intelligenza artificiale che è davvero pervasiva e che aggiunge davvero valore”, ha dichiarato Bénichou, che ritiene che le aziende dovrebbero utilizzare l’IA per aumentare la propria forza lavoro, non sostituirle.
 
“Una volta superati questi ostacoli, possiamo trarre vantaggio dall’intelligenza artificiale”, ha detto in seguito Bénichou alla CNBC in un’intervista televisiva.
 
A livello globale, secondo il Bénichou, il 10% delle aziende sta adottando l’IA, secondo cui le aziende di paesi come gli Stati Uniti e il Giappone usano anche l’IA più delle aziende di altri paesi.
 
L’intelligenza artificiale viene accolta come la quarta rivoluzione industriale. E’ una tecnologia che cambierà il modo in cui le persone vivono e lavorano. IBM è un’azienda che genera entrate aiutando le aziende ad abbracciare la nuova tecnologia.
 
I ricercatori hanno lavorato nel campo dell’IA per decenni, ma i progressi nella potenza di elaborazione del computer e la crescente disponibilità di set di dati affidabili negli ultimi anni hanno portato a un certo numero di pietre miliari che sono state raggiunte da ricercatori di aziende come IBM, Google e Facebook.
 
“C’è una brama di intelligenza artificiale”, ha detto Bénichou. “Il problema è come arrivarci”.