Il cloud europeo vale 75 miliardi di dollari

Secondo l’ultimo rapporto “Europa Cloud Computing Market per tipo di servizio (Software-as-a-Service (SaaS), Infrastruttura come servizio (IaaS), Platform-as-a-Service (PaaS)), Tipo di organizzazione ( Grandi imprese, PMI), modello di implementazione (cloud pubblico, cloud privato, cloud ibrido), applicazioni (IT e telecomunicazioni, BFSI, governo e settore pubblico, sanità, vendita al dettaglio, produzione, istruzione), Outlook regionale, quota di mercato competitiva e previsioni 2026 “, la valutazione di mercato del cloud computing in Europa supererà i 75 miliardi di dollari entro il 2026.

A dirlo è Global Market Insights secondo cui la crescita del mercato europeo del cloud computing è attribuita al costante utilizzo delle piattaforme di cloud computing per ridurre i costi di approvvigionamento e manutenzione dell’infrastruttura IT e la rapida espansione dei fornitori di cloud globale nei paesi europei.

Ad esempio, a dicembre 2018, AWS ha lanciato tre data center in Svezia, ampliando la disponibilità di cloud regionali AWS nel paese. I data center hanno aiutato AWS a guadagnare una significativa quota di mercato nel paese in quanto un numero crescente di aziende svedesi stava migrando verso l’archiviazione dei dati nel cloud. Le piattaforme di cloud computing consentono alle organizzazioni di archiviare e accedere alle informazioni sul Web, attraverso il cloud, riducendo i costi operativi. I fornitori di servizi cloud offrono risorse di elaborazione su richiesta, tra cui archiviazione, reti e applicazioni basate sul modello di business pay-per-use, consentendo alle aziende di aumentare o diminuire le dimensioni in base alle proprie esigenze.

Un altro fattore che porta alla crescita del mercato del cloud computing in Europa è il contesto normativo favorevole poiché il governo europeo sta prendendo iniziative per promuovere l’uso del cloud nelle imprese. Ad esempio, nel febbraio 2019, il progetto Open Clouds for Research Environments, finanziato dall’UE, ha lanciato una gara d’appalto per accelerare l’adozione del cloud tramite European Open Science Cloud. L’offerta comprende Infrastructure-as-a-Service (IaaS), Platform-as-a-Service (PaaS) e Software-as-a-Service (SaaS). La crescente dipendenza dai fornitori di cloud con sede negli Stati Uniti e le preoccupazioni in materia di sicurezza dei dati ha anche costretto le agenzie governative in paesi come Francia e Germania a implementare un piano per ridurre la dipendenza da fornitori di cloud come AWS, Google e Microsoft.

Il modello di consegna del cloud computing SaaS deteneva la maggior parte del mercato europeo del cloud computing con una quota del 65% circa nel 2018. Ciò è attribuito all’elevata scalabilità e flessibilità offerte dalle piattaforme SaaS. È possibile accedere a SaaS ovunque tramite varie piattaforme, come dispositivi mobili e browser Web, riducendo i requisiti per l’infrastruttura su larga scala. SaaS sta assistendo a una rapida adozione del mercato a causa del suo ampio uso per la distribuzione di applicazioni di gestione delle relazioni con i clienti (CRM), che consente alle aziende di sfruttare i vantaggi a basso costo attraverso modelli di abbonamento pay-per-use. L’integrazione di nuove tecnologie, tra cui l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico, rafforzerà anche la crescita del mercato SaaS.

Si prevede che il segmento delle grandi imprese crescerà a un ritmo di oltre il 13% dal 2019 al 2026 a causa dell’aumento della domanda di sostituzione delle infrastrutture IT legacy. Le grandi imprese dei paesi europei stanno assistendo a uno spostamento dinamico verso piattaforme di cloud computing per sfruttare i vantaggi delle soluzioni CRM e Enterprise Resource Planning (ERP) sull’infrastruttura virtuale. Si prevede che l’aumento degli investimenti nelle tecnologie di cloud computing da parte delle grandi imprese aumenterà la diffusione di piattaforme cloud per accelerare l’erogazione dei servizi e garantire la competitività delle imprese.

Il modello di implementazione del cloud pubblico deteneva oltre il 50% della quota di mercato del cloud computing in Europa nel 2018 poiché questo modello di implementazione supporta la condivisione delle risorse da parte di più aziende per sfruttare le economie di scala. Le PMI e le startup nelle nazioni europee stanno adottando sempre più modelli di cloud pubblico per ridurre la spesa IT e sfruttare la scalabilità di queste piattaforme per gestire carichi di lavoro fluttuanti. Secondo i dati di dicembre 2018 diffusi dalla direzione generale della Commissione europea per le statistiche (EuroStat), l’adozione del cloud pubblico nelle start-up è stata dell’11% in più rispetto alle grandi imprese in tutta l’UE.

Il settore della vendita al dettaglio assisterà a un’impennata significativa nell’adozione del cloud computing a causa del crescente utilizzo del modello IaaS per gestire il traffico del sito Web e offrire un’esperienza di acquisto senza soluzione di continuità attraverso piattaforme mobili. Il settore retail sta rapidamente adottando la tecnologia di cloud computing per sfruttare i dati dei clienti per una migliore business intelligence. Le tecnologie, come i punti di vendita interconnessi (POS) e la fatturazione centralizzata attraverso la piattaforma cloud, aiutano le aziende di vendita al dettaglio a fornire un servizio clienti migliore.

La Germania deteneva una quota di mercato significativa di oltre il 18% del mercato europeo del cloud computing nel 2018 ed è prevista una crescita notevole.