#cloudwars | Il peggior incubo di Amazon diventa realtà: Microsoft Azure prima scelta dei CIO

Tra i 100 CIO (chief information officer) di grandi aziende globali, Microsoft Azure è diventata molto più popolare rispetto a AWS come infrastruttura di cloud pubblico favorita, secondo un sondaggio di Goldman Sachs.

Goldman Sachs ha sottolineato che il sondaggio misura i volumi di “carichi di lavoro” (i workloads) anziché le entrate, la notizia che 56 dei 100 CIO intervistati utilizzano Azure contro i 48 che utilizzano AWS, è un colpo devastante per la reputazione di Amazon come leader presumibilmente “indiscusso” nel mercato del “cloud aziendale” (enterprise cloud).

I risultati del sondaggio hanno ulteriormente ridotto la credibilità sui proclami di molti analisti e media che hanno sempre ed erroneamente descritto Amazon e la sua componente AWS come il fornitore numero 1 di servizi cloud.

Va detto che da tempo #CloudWars sostiene che Microsoft è il fornitore numero 1.

Perché Microsoft è il numero uno nel cloud

  • Mentre AWS è il creatore della categoria stessa di infrastruttura di cloud pubblico, l’enterprise cloud di oggi è fatto da molto più di IaaS, ma include anche PaaS e SaaS. Gli sbagli superficiali commessi da alcuni analisti e presenti nei media, che identificano IaaS con l’intero cloud aziendale, hanno distorto in modo significativo ciò che sta realmente accadendo sul mercato.
  • Le entrate dell’enterprise cloud di Microsoft sono molto maggiori delle entrate di AWS. Negli ultimi 4 trimestri in cui entrambe le società hanno rilasciato dati specifici riferiti alle entrate dell’enterprise cloud, le entrate del cloud commerciale di Microsoft ammontano a $ 41,2 miliardi e quelle di AWS a $ 31,5 miliardi. Dunque, in riferimento ai 12 mesi che si sono chiusi al 31 ottobre 2019, le entrate dell’enterprise cloud di Microsoft sono del 30,8% superiori a quelle di AWS. Questo è un vantaggio gigantesco e significativo per Microsoft, come ha avuto modo di dire il suo CEO 6 mesi fa: Satya Nadella Admits: Microsoft Cloud Business Is Bigger than Amazon’s.
  • Guidata da Nadella, Microsoft ha stretto potenti parternship cloud con molti dei migliori fornitori al mondo per semplificare la transizione dei clienti verso il cloud e aumentare il valore dei loro investimenti nel cloud: #1 Microsoft Puts Amazon and Google on Notice: We’re Just Getting Started.
  • La strategia di go-to-market di Microsoft e le innovazioni sono state tutte progettate per aiutare i clienti aziendali a diventare “rivoluzionari digitali”: How Microsoft’s Revolutionary Partner Program Is Driving Hypergrowth in the Cloud.

Nella cronaca di cnbc.com che rivela i risultati del sondaggio di Goldman Sachs, il giornalista Jordan Novet ha offerto questa prospettiva aggiuntiva: “Inoltre, più intervistati si aspettano che le loro aziende utilizzino Azure rispetto a qualsiasi altro cloud nei prossimi tre anni, hanno scritto gli analisti. Hanno riportato che 66 CIO hanno risposto che avrebbero usato Azure per l’infrastruttura cloud, mentre 64 hanno dichiarato che avrebbero usato AWS per ora“.

L’articolo di cnbc.com ha anche osservato che Goldman Sachs stima che “circa il 23% dei carichi di lavoro IT è ora su cloud pubblici, in aumento del 19% da giugno, e prevedono che la percentuale raggiungerà il 43% in tre anni“.

Considerazioni finali: Microsoft vs Amazon

La buona notizia per Amazon sembra essere che la tendenza dei CIO delle grandi aziende a preferire Azure ad AWS non sia direttamente correlata alle entrate. Certo però quando Jeff Bezos o Andy Jassy avranno analizzato i risultati del sondaggio di Goldman Sachs che affermano che 56 CIO globali hanno detto che andranno con Azure contro 48 con AWS, forse tanto tranquilli non saranno.

A Microsoft piace parlare di come il cloud sia ancora agli inizi e di come i clienti aziendali stiano appena iniziando a capire cosa è possibile fare con il cloud. E poiché Microsoft gioca su tutti i livelli del cloud ed ha una storia così lunga e ricca nel comprendere i desideri e le esigenze dei suoi clienti, non solo nel cloud ma anche in locale e in ibrido, da più parti viene data Microsoft e non Amazon come favorita a guidare nella sfida del cloud per il prossimo futuro.