Il “6 Nazioni” tra le nuvole con le statistiche di AWS

“Scrum, kick, score”: come la tecnologia cloud di Amazon Web Services fornirà le statistiche del Sei Nazioni più approfondite di sempre

Hai le date programmate nel calendario del tuo smartphone e hai prenotato il tavolo al pub per il calcio d’inizio delle 14.15: esatto, il campionato Sei Nazioni sta per iniziare.

L’annuale torneo di rugby è uno dei più grandi eventi annuali di rugby nel Regno Unito, seguendo Inghilterra, Irlanda, Scozia, Galles, Francia e Italia mentre le squadre nazionali combattono per la coppa e il grande slam.

Quest’anno, la competizione sarà servita con una nuova manciata di tecnologia. Il Sei Nazioni sta collaborando con AWS (la divisione cloud di Amazon) per la seconda volta consecutiva e sta introducendo nuove statistiche di rugby in tempo reale per dare ai fan la possibilità di guardare a casa nuove informazioni sull’azione in campo.

Le statistiche dell’anno scorso – secondo quanto riporta l’Evening Standard – includevano analisi della mischia, modelli di gioco e tendenze della squadra. Quest’anno, AWS sta aggiungendo approfondimenti sul conteggio dei tiri e informazioni sui contrasti dominanti, sull’impatto delle squadre che dominano particolari aree di azione attraverso le mappe di calore del campo e una nuova statistica del predittore di calcio che utilizza l’apprendimento automatico per mostrare la probabilità di un calcio di successo.

Abbiamo iniziato con alcune previsioni di mischia l’anno scorso, ma ora stiamo facendo un ulteriore passo in avanti“, spiega Steve Bryen, sviluppatore senior di AWS. “Le predizioni statistiche dei calci si sono sviluppate utilizzando il nostro laboratorio di soluzioni di apprendimento automatico: consumano dati precedenti e creano un modello per aiutarci a prevedere in tempo reale quali sono le statistiche“.

Image result for six nations stats aws"

AWS ha lavorato con Will Carling, ex capitano di rugby inglese e ambasciatore AWS, insieme a fan e allenatori per capire quali saranno le migliori intuizioni e statistiche che gli spettatori a casa potranno vedere durante il gioco.

È affascinante vedere tutti i dati“, afferma Carling. “Fornirà un livello di comprensione ai nuovi fan che non hanno mai capito bene le parti cruciali del rugby. Ciò consentirà loro di vedere quanto sono importanti alcuni dei placcaggi e dei calci, il gioco in determinate aree e quanto si sia clinici nella linea dei 22 metri. Aiuterà una nuova generazione a capire“.

È stato importante per AWS e il Sei Nazioni bilanciare l’offerta di qualcosa per i fan più esperti, come i dettagli sulle interruzioni di linea e sul terreno coperto durante il gioco, così come le intuizioni che possono attirare i nuovi arrivati. “Rende il gioco molto più eccitante per un nuovo fan che forse non ha la conoscenza storica su come Owen Farrell possa calciare, ad esempio“, afferma Bryen.

Amazon ha anche chiesto l’aiuto del suo assistente intelligente, Alexa, per aiutare i fan nella preparazione delle partite e durante il gioco. Alexa ha una nuova skill per il torneo Sei Nazioni: l’assistente vocale sarà in grado di dirti chi sta giocando durante il fine settimana, il tempo della partita, nonché il punteggio e i progressi durante il gioco.

Ti sei perso un momento mentre ti facevi da bere? Chiedi semplicemente ad Alexa, “Che cosa è appena successo” e ti informerà.

Image result for six nations alexa"

L’abilità di Alexa si basa sul lavoro di Stats Perform, un’organizzazione di dati e analisi e uno dei partner di AWS. L’API di Stats Perform combina i dati storici e in tempo reale dell’attuale gioco Sei Nazionoi e garantisce che l’intelligenza artificiale sia pronta a rispondere alla tua domanda quando ne hai bisogno.

Quindi, tra qualche tempo potremo utilizzare l’analisi di AWS per prevedere il vincitore del torneo? È una possibilità, ma non nell’agenda attuale afferma Bryen. “Non abbiamo quel modello oggi, ma sarebbe una visione interessante. Con l’apprendimento automatico, possiamo utilizzare i dati storici nella loro forma attuale e le statistiche per fare tale previsione. Ma questa capacità non è disponibile per ora“, afferma.

Guardare i dati è sempre divertente, ma Carling sostiene che non è l’unica cosa che renderà il campionato di quest’anno così eccitante da guardare. “La cosa grandiosa del Sei Nazioni è che a ogni partita devi riportarti al giusto stato emotivo e psicologico, al tono e alla preparazione. Questi dati, da una partita all’altra, non te lo diranno ma ti diranno chi sta andando bene in una determinata partita“.

Il rugby non è l’unico sport in cui la tecnologia sta avendo un impatto. L’anno scorso, la FA ha annunciato che stava collaborando con Google Cloud per unire dati e analisi al centro delle squadre di calcio inglesi per migliorare le prestazioni in tutto lo spettro. La FA utilizza strumenti come l’analisi dei dati in tempo reale e la profilazione dei giocatori al fine di migliorare l’idoneità, l’allenamento e la forma di un individuo per le grandi partite.

Se le squadre sportive vogliono far crescere la propria fan base, le esperienze interattive sono un modo per farlo, secondo un nuovo rapporto di Capgemini. Le tecnologie emergenti, come la realtà aumentata, la realtà virtuale e l’intelligenza artificiale sono state nominate come un modo per garantire ai fan una grande esperienza e incoraggiarli a interagire con il team successivamente.