AWS attacca Microsoft per uno studio sui costi di Azure

Amazon Web Services ha appena attaccato uno studio commissionato da Microsoft affermando che il suo cloud è più veloce ed economico di Azure

• Uno studio sponsorizzato da Microsoft afferma che il cloud Microsoft Azure è più veloce ed economico rispetto ad Amazon Web Services in certe situazioni.

• È l’ultima puntata, per ora, di un crescente dibattito tra Microsoft e AWS sui costi, mentre si intensifica la concorrenza nel mercato cloud.

• Microsoft ha già avanzato dichiarazioni simili, con un dirigente che ha recentemente affermato che il loro cloud di Azure era 5 volte più economico di AWS in determinate situazioni.

• Sebbene Microsoft abbia ottenuto una trazione significativa come uno dei principali player cloud, è ancora in ritardo rispetto al dominante Amazon Web Services.

Microsoft e Amazon Web Services stanno ancora una volta discutendo su quale cloud offre ai clienti l’offerta migliore.

Uno studio commissionato da Microsoft e condotto da GigaOm e pubblicato a dicembre ha confrontato costi e prestazioni durante l’esecuzione del software di database SQL Server di Microsoft sul cloud di Microsoft Azure, rispetto al concorrente prodotto AWS EC2. Lo studio ha scoperto che Azure era “fino a 3,4 volte più veloce e fino all’87% meno costoso” di AWS in quello scenario.

Amazon Web Services ha pubblicato giovedì scorso una risposta sul proprio blog a firma Fred Wurden, AWS GM Enterprise Engineering, dicendo che lo studio non è credibile “perché Microsoft e GigaOm utilizzano configurazioni di AWS che generano prestazioni più deboli, non sono state trasparenti su come è stato eseguito lo studio e i parametri di riferimento non sono riproducibili “.

Amazon non è però sola ad essere scettica dello studio: Corey Quinn, CEO del gruppo Duckbill e uno specialista in prezzi cloud, ha twittato che uno studio del genere è “inutile” se sponsorizzato da una società con una partecipazione importante nel risultato.

Microsoft non ha ancora risposto.

Il dibattito sui costi tra le due società si sta intensificando con l’intensificarsi della concorrenza nel mercato cloud. Amazon all’ultimo conteggio di Gartner questa estate ha avuto una quota di mercato tre volte superiore di Microsoft, al secondo posto, rispettivamente dal 47,8% al 15,5% circa. Tuttavia, si prevede che Microsoft Azure stia guadagnando trazione nel mercato, in particolare dopo la vittoria ancora contestata di un contratto cloud del Pentagono da $10 miliardi.

Il business cloud di Microsoft Azure ha appena mostrato una crescita in corso di accelerazione, sebbene modesta, per la prima volta da anni. Il tasso di crescita delle entrate di AWS è leggermente rallentato, ma è ancora un’attività molto più grande di Azure. Quanto esattamente non è chiaro dal momento che Microsoft non riporta cifre di entrate specifiche per Azure, bensì solo il tasso di crescita.

Quale cloud è più economico?

Il dibattito sui costi tra AWS e Microsoft si concentra principalmente su quale cloud sia il più economico per l’esecuzione di Windows e SQL Server, entrambi software di base in molte grandi aziende.

Microsoft ha creato il sistema operativo server Windows Server e il sistema di gestione del database SQL Server anni fa – Windows Server è stato introdotto nel 2003, mentre SQL Server risale al 1989 – e da allora sono diventati la pietra angolare dell’infrastruttura IT di grandi e piccole aziende. Ma mentre queste erano invenzioni Microsoft, entrambi i prodotti sono supportati su cloud rivali tra cui AWS e Google Cloud Platform.

Questo episodio arriva non molto tempo dopo che un dirigente di Microsoft ha reso nota una statistica secondo cui la piattaforma Azure dell’azienda è cinque volte più economica di AWS quando esegue Windows nel cloud.

Molti clienti iniziano il loro viaggio nel cloud pensando alla migrazione come un modo per risparmiare sui costi, aumentare la produttività, forse persino aumentare l’agilità“, ha dichiarato Takeshi Numoto, vicepresidente di Microsoft Corporate Marketing durante una conferenza UBS Global il mese scorso. “Siamo praticamente cinque volte più economici, ad esempio, rispetto ad AWS in molti di questi scenari di migrazione“.

Microsoft può fornire un “grande vantaggio economico” ai clienti cloud a causa della sua “ricca storia” con prodotti come Microsoft Windows Server e SQL Server“, ha detto Numoto.

Microsoft ha rifiutato di fornire ulteriori informazioni sulle affermazioni di Numoto. Il confronto dei costi a cui si riferisce l’exec sembra essere del 2018 quando Microsoft ha confrontato i costi di esecuzione dei carichi di lavoro di Windows Server e SQL Server in uno scenario e una regione specifici e ha affermato che il costo di Azure è cinque volte inferiore rispetto ad AWS.

AWS ha rifiutato di commentare le affermazioni di Numoto, ma il vicepresidente di Amazon Web Services Sandy Carter in un post sul blog di aprile ha affermato che i confronti dei costi di Microsoft sono fuorvianti quando si tratta di eseguire carichi di lavoro di Windows nel cloud. AWS afferma di eseguire carichi di lavoro basati su Windows come Windows Server e SQL Server per aziende come Adobe e Salesforce.