Google lancia sua prima cloud region in Corea del Sud

La regione di Seoul è la prima del colosso tecnologico statunitense nel mercato asiatico e l’ottava in Asia-Pacifico. Google porta così la sua rete globale a 21 regioni e 64 zone di disponibilità in 16 paesi.

Google ha lanciato una nuova cloud region a Seoul, la prima nel mercato sudcoreano e l’ottava in Asia-Pacific. L’ultima aggiunta comprende tre zone di disponibilità e cercherà di attirare l’attenzione della Corea del Sud su robotica, intelligenza artificiale (AI) e giochi online.

Il nuovo sito spinge la rete cloud di Google a 21 regioni e 64 zone in 16 paesi e offre il consueto portafoglio di servizi come Google Kubernetes Engine, Bigtable, Spanner e BigQuery.

La base clienti dell’azienda di Mountain View include Samsung, LG Electronics e SK Telecom, nonché le società di giochi mobili Netmarble e SundayToz, secondo Google.

Il colosso tecnologico statunitense ha dichiarato in precedenza di stare sviluppando servizi specifici per i principali verticali per conquistare clienti nell’Asia-Pacifico. Inoltre, stava cercando di espandere la propria presenza nei data center e triplicare il suo personale nella regione, dove gestisce anche regioni cloud a Singapore, Mumbai, Tokyo, Osaka, Taiwan, Sydney e Hong Kong. Un’altra cloud region a Jakarta, Indonesia, verrà lanciata presto.

gcp seoul.gif

Ma Google non è l’unico fornitore di cloud che segue le opportunità di crescita in Asia, dove Alibaba, Huawei e Amazon Web Services stanno aumentando la copertura per soddisfare la crescente domanda di servizi cloud.