Facebook, nuovo datacenter negli USA

Facebook ha annunciato un piano per costruire un data center da 800 milioni di dollari a Gallatin, una piccola città appena fuori Nashville, nel Tennessee.

I funzionari locali non sono stati timidi negli ultimi mesi a parlare dell’enorme progetto, qualcosa su cui stavano lavorando da anni, fermandosi prima di confermare definitivamente il nome dell’azienda dietro di esso. Il progetto è stato denominato solo “Progetto Woolhawk”.

Facebook ha acquisito gli 809 acri di terreno per il data center quest’anno per 20 milioni di dollari con il nome Woolhawk LLC, secondo il sito di notizie locale Gallatin News. È consuetudine che le multinazionali utilizzino nomi legali diversi per acquistare terreni per i loro data center prima che siano pronte ad annunciare pubblicamente i progetti.

I funzionari si aspettano che il campus del data center Facebook da 300mila mq. diventi la più grande fonte di entrate della contea e crei alcuni dei posti di lavoro più remunerativi nell’area.

Non avevamo bisogno di altri posti di lavoro da 15 dollari l’ora“, ha detto prima a DCK James Fenton, direttore esecutivo dell’Agenzia per lo sviluppo economico Gallatin, ricordando il momento in cui lui e i suoi colleghi hanno dato il via allo sforzo per attirare un data center iperscalabile per la città. “Abbiamo solo guardato là fuori e abbiamo deciso che questa era la direzione in cui volevamo andare“.

La città ha approvato un pacchetto di agevolazioni fiscali del valore di 19,5 milioni di dollari per Facebook, secondo Gallatin News. Ma si aspettano che il progetto alla fine sia “positivo per le entrate”.

Facebook ha dichiarato di aver firmato contratti per 220 MW di nuova generazione di energia solare in Tennessee a sostegno delle sue operazioni nell’area. “E stiamo pianificando di stipulare contratti per ulteriori informazioni in vista della messa in linea di questo data center“, ha affermato la società in un post sul blog.

È il secondo progetto di costruzione di data center annunciato da Facebook quest’anno. A giugno, la società ha dichiarato che avrebbe costruito un campus per data center a DeKalb, una città fuori Chicago. Avrà all’incirca le stesse dimensioni di quello Gallatin e richiederà un investimento di 800 milioni di dollari da parte di Facebook.

Facebook ha attualmente sette siti di data center operativi negli Stati Uniti, incluso uno a New Albany, Ohio, che è stato lanciato ufficialmente a febbraio. La società ha inoltre lanciato due siti lo scorso anno, a Los Lunas, New Mexico; e Papillon, Nebraska. Altri quattro siti di data center negli Stati Uniti sono stati annunciati ma non ancora lanciati: Henrico, Virginia; Contea di Newton, Georgia; Eagle Mountain, Utah; e Huntsville, Alabama. Oltre ai propri siti, Facebook affitta data center da operatori specializzati come Digital Realty Trust e Cloud HQ.

Facebook ha infine tre data center operativi che ha costruito e gestisce autonomamente in Europa, situati in Svezia, Danimarca e Irlanda; e uno in costruzione a Singapore. Come in Nord America, l’azienda affitta anche data center in co-location in Europa e Asia.